12 maggio 2015

LE CANZONI PIU' BRUTTE DI VASCO




"Nessun Pericolo... Per Te" è lo spartiacque: sino a questo disco del 1996, Vasco Rossi viaggiava su una nuvola, a venti metri dal suolo e da tutto il resto della comitiva. 11 dischi illuminati, graffianti, basati su un rock d'autore corrosivo e trascinante. Poi qualcosa si è rotto, una piccola crepa bastarda che via via si è fatta più profonda, a cavallo tra "Canzoni Per Me" e il concerto di Imola da 130mila persone in delirio. E sono arrivati album controversi, spesso sporcati da pop ed elettronica, che hanno spaccato anche i vasconvolti più accesi. Capitano a tutti degli scivoloni, lo so, quindi prendetela - più che come un attacco, non lo è - come un divertissement fine a se stesso, perché mantenere lo stesso elevatissimo standard per tutta una carriera era impossibile. Ecco quindi a voi dieci canzoni che Vasco non avrebbe dovuto cantare...

                    LE CANZONI PEGGIORI DEL BLASCO di Antonello Vanzelli

Dopo infinite riflessioni e rimpensamenti, ecco allora le scelte di MexicoTears, inframezzate da alcune delle sue migliori canzoni:

"Rewind" da "Canzoni per me":
Album intimo, mai portato in tour, ricco di sfumature acustiche e di buone canzoni. "Rewind" è invece un pop dance commerciale sin nel midollo, poco attinente alle atmosfere del lavoro. Ma è poco attinente anche con gli album precedenti: da "Gli Spari Sopra" e "Mi Si Escludeva" - devastanti - si passò a un pezzo stra-commerciale, con cui raggiunse sì le masse, ma si alienò parte dei puristi. Resta una spina nella sua carriera, questo per me non è il vero Vasco.

"Canzone generale" da "Stupido Hotel"
"Stupido Hotel" è uno degli album che ha convinto meno gli aficionados. Poche cose da salvare in un lavoro davvero poco ispirato. Come "Canzone Generale", un omaggio a Ivano Fossati e alla sua "La canzone popolare": peccato che le atmosfere tribali gli si addicano poco e il pezzo stanchi facilmente, complice una base identica dall'inizio alla fine e la mancanza di un ritornello. Riempitivo.

"Cosa vuoi da me" da "Buoni o Cattivi"
Il riff è scopiazzato agli Offspring di "Pretty Fly (For a White Guy)" e la cosa è talmente evidente che la ascolti e ti girano. Peccato, con un giro di chitarra più incisivo poteva venir fuori davvero un rock esagerato, come ai bei tempi.


"Mi si escludeva - Hairdresser Mix"
Nel 1998 è uscito "Vasco Remixed", singolone con 8 pezzi, tutti remix appunto. Ecco, ascoltare alcuni dei suoi capolavori in versione dub/dance è un calcio nel basso ventre. Non so che farmene di versioni buone per la discoteca o per i club, Vasco è rock, stop.

"Basta Poco" uscito come singolo e poi inserito ne "Il Mondo che Vorrei"
Ennesima commistione tra pop ed elettronica che col rock non c'entra niente ed ennesima canzone dimenticabile. Si, il Vasco Anni '80 mischiava i suoi versi al pop e al reggae, ma sempre con un atteggiamento rock e dissacratorio che gli altri si sognavano. Con canzoni così commerciali invece si confonde con la massa, facendo rimpiangere i grandi dischi di una volta.

"Stammi Vicino" da "Vivere o Niente"
Il video è dedicato a Stef Burns e a Maddalena Corvaglia, in omaggio al loro splendido amore... Ok, va bene, ma la canzone nuota nel lago della mediocrità. Arriva subito la sensazione del dejà vu, sembra infatti di ascoltare qualcosa di già sentito, altre sue ballate, con la differenza che questa non colpisce, complice un testo povero e una base senza guizzi.


"Io ti Accontento" da "Stupido Hotel"
La musica non è male, gira anche bene, ma il ritornello con la voce effettata è irritante, così come la scelta di sporcarla con le parti rappate di Black Diamond e Monyka "Mo" Johnigan. Dimenticabile.

"Ho bisogno di te" da "Il Mondo che Vorrei"
Note che volano alte, splendide e coinvolgenti. Peccato che il rocker di Zocca le sprechi ripetendo ad oltranza le stesse banali parole a mò di cantilena. Non sempre bastano poche immagini come in "Toffee" per tratteggiare qualcosa di memorabile. Molto lontana dalla sufficienza.

"E adesso che tocca a me" da "Il Mondo Che Vorrei":
Base dilatata accompagnata da un testo dei suoi, ma troppo intriso di disillusione. Vasco l'ha scritta con Gaetano Curreri e ci ha puntato come singolo, sperando di ripetere il colpaccio de "Un Senso", ma la canzone non ha la stessa magia, manca completamente di un ritornello e nel complesso non funziona.

"Ad Ogni Costo" singolo del 2009
Con "Gli Spari Sopra" aveva pescato un misconosciuto gruppo irlandese, regalando una cover adrenalinica al bacio. Con "La Compagnia" aveva fatto il bis, omaggiando il grande Battisti da par suo. Ma quando ho sentito questa cover dei Raadiohead ho scosso il capo: banale e troppo fedele all'originale, al limite del karaoke. Moscia.


Ho consultato grandi fan del Komandante (grazie ai Chimenti Bros e a Chris Isernia), ho ascoltato e riascoltato, ho aggiunto e poi cancellato. So bene che alcune scelte scateneranno polemiche e aspetto con curiosità l'opinione dell'amico Valium, fedele lettore del blog. Se però ci fate caso non c'è una canzone vecchia, nemmeno una, perché il primo Vasco, come dicevo, è inattaccabile. E allora diteci la vostra, con tranquillità, perché questo è un porto franco e ogni opinione differente è la benvenuta. Del resto anche il buon Vasco starebbe al gioco, forse si farebbe una grassa risata mostrandomi il suo dito migliore. Spero non mi dedichi un clippino dei suoi...




Se ti ha interessato, ecco le 10 canzoni più brutte di Ligabue - http://mexicotears.blogspot.it/2015/06/le-dieci-canzoni-piu-brutte-di-ligabue.html#more

29 commenti:

Anonimo ha detto...

La carriera di Vasco è costellata di assoluti capolavori e di brani di minore caratura ma che comunque si sono inseriti con prepotenza nel vasto repertorio della canzone italiana. Come dici tu , Vanz, il primo Vasco è inattaccabile. Poi col tempo, soprattutto negli ultimi anni, ha riempito i suoi album di canzoni quasi "inutili", che non hanno aggiunto di certo valore alle sue creazioni. Tra queste ci sono quelle che hai inserito nel tuo articolo. Bravo Vanz!

MikiMoz ha detto...

Facevi prima a citare le canzoni belle di Vasco, tra cui Gli Angeli, Sally, Liberi liberi :)

Moz-

Blackswan ha detto...

Io faccio fatica a trovare una canzone decente. :) Forse gli Spari Sopra, che è una cover..

Valium ha detto...

Beh, in parte sono d'accordo con te, anche per il fatto che sono solo 10 in mezzo a decine di capolavori. In realtà, le tue, sono 9, perché è da escludere il remix, non è una pubblicazione sua. Altrimenti ci starebbe tutto l'album "Rock" che Elmi volle fare a tutti i costi contro la volontà di Vasco, infatti è uscita una ciofecca, con splendide canzoni violentate da delle improbabili basi, hai presente? Ce l'hai?
Per quel che può contare, non avrei inserito "E adesso che tocca a me", il piano può ricordare "Imagine" di Lennon,e il testo è profondo, intimo, Vaschiano, con l'auto ironia che lo distingue dalla massa. Forse è quel "Topo Giggio" o quella "Svizzera" che a molti fa storcere il naso, ma quei molti, non conoscono il Vasco interiore e filosofico che conosciamo noi, i Blascomani, i Soliti. Per quanto mi riguarda, forse al suo posto, avrei messo una "Senorita" da "Buoni o Cattivi", canzone magari radiofonica, ma poco live, canzone che non ascolto mai.
Per quanto riguarda "Rewind", lasciami dire che se questa è una delle 10 peggiori, allora ho ragione a dire che è un esercizio difficile trovare il pelo nell'uovo nel l'immensa discografia Vaschiana. "Rewind" dal vivo è una bomba, forse troppo abusata ultimamente, raramente manca, e a lungo andare stanca, ma vuoi mettere veder ballare cinquantamila donne....😉
"Ad Ogni Costo" ci può stare, ma Vasco la migliorata ed è tutto dire, e poi mi sembra che a sua volta è una cover, non tutti lo sanno. E anche grazie a Vasco che molti l'hanno potuta conoscere, altrimenti sarebbero rimasti in pochi, come me, che manco conoscevo il gruppo. Moscia è moscia, ma nel "London Istant Live" si fa ascoltare.
Ma del terzetto uscito come singolo nel 2009 non è la più brutta, a mio avviso "Sto pensando a te" è peggiore 😳
Ho fatto caso che non ci sono canzoni pre 96, in effetti non ce n'è brutte, ma non ce n'è neanche recentissime, questo mi fa pensare che, o non conoscete l'ultimo album o le apprezzate tutte. Beh, forse la prima, perché c'è un "Accidenti come sei bella" che è il top delle "dimenticabili".....e spero con tutto il cuore che non la canti il prossimo imminente tour 🆘
Poi un giorno mi devi fare le 10 più brutte di Ligabue, così per par condicio, anche se mi rendo conto che fai prima a scrivere le 10 più belle.....👀
Vabbè tutto è soggettivo. Viva la musica Italiana. Que viva Vasco!🇵🇷🇻🇳👊
Grazie mille Vanz 👏 A presto. Valium💊

Valium ha detto...

Ecco, e poi c'è Blackswan, che senza avere la minima idea di chi o cosa si sta parlando, deve dire la sua.
Meglio così, in effetti i numeri 1, o si amano, o si odiano...

Valium ha detto...

Ah, scusate, volevo dire un ultima cosa poi mi taccio.
Mettere in un album canzoni brutte non intacca la grandezza ne dell'artista, né degli altri brani, semplicemente sono in più.

Antonello Vanzelli ha detto...

Valium, il tuo è un commento equilibrato e ovviamente spiego. "Rewind" è un'intrusa in "Canzoni per me", in quel disco non c'entra nulla. E perdonami, per me che venivo dai due dischi precedenti - rock, potenti, spettacolari sino al limite della perfezione - fu un colpo vederlo alle prese con la pop-dance radiofonica. Quindi no, perdonami ma nella classifica ci sta tutta :-)

L'ultimo disco non l'ho considerato perché bisogna prima masticarle un po' le canzoni per poter giudicare. Certo, "Sto Pensando a te" era tra le papabili, quindi la pensiamo uguale, mentre non concordo con "Ad Ogni Costo": la sua cover non aggiunge nulla all'originale.

raoul filippi ha detto...

A queste aggiungerei tutto (ma proprio tutto) l'album Sono Innocente. Toglierei invece 'e adesso che tocca a me' e, per certi versi, anche 'basta poco' (musicherà si, ma testo molto più degno di altri qui non citati).

Valium ha detto...

Raoul Filippi, perdonami, dire che tutto "Sono Innocente" è da buttare, non sta ne in cielo ne in terra. È un Album dove ci sta il passato, il presente e il futuro.
Mi spieghi nel panorama italiano chi scrive canzoni come "Lo Vedi" "Duro Incontro" "Come Vorrei"? A 63 anni? E "Marta Piange Ancora"? Cosa ha da invidiare delle canzoni pre e post anni 70? Che poi trallaltro è degli anni 70... Dai, tutto è soggettivo, ma essere obbiettivi è difficile lo so..."Sono Innocente Ma..." "Dannate Nuvole" "Cambiamenti" "Guai" "Quante Volte"!!!
Boh, forse sono io, ma non vedo altri cantautori dello stesso calibro, ma neanche ci si avvicinano! La verità è che è iniziato il boicottaggio della star numero 1 cercando la pagliuzza nel suo occhio, quando ci sarebbero travi da levare ad ognuno dei tanti occhi di acclamati emergenti furoreggiati e foraggiati dalle lobby musicali e televisive.
Ha raggiunto tutti i suoi obbiettivi, ne ha visto di cotte e di crude, una vita al limite, ha comunicato tutto ciò che voleva comunicare ed ha un infinito repertorio di capolavori che in pochi hanno nel mondo.
Ci si può confrontare sulla musica, gli arrangiamenti, sul suo staff spesso in conflitto con noi fan, sul l'organizzazione non sempre al passo, sul suo ufficio stampa...
Ma sui testi....mi spiace, nessuno è continuo come il Blasco! Per non parlare dei Live!
P.s.: di certo non voglio insegnare niente a nessuno, non giudicatemi male, sono il primo che se non conosco un argomento mi faccio da parte.


Anonimo ha detto...

D accordo su tutto con Valium...le centomila donne poi che ballano ok...lascio correre...e adesso che tocca a me è un capolavoro nostalgico di Vasco ma che rispecchia in pieno la sua tenerezza x gli anni ormai passati dove topo gigio sta x la nostra infanzia spensierata.
..chi ama Vasco difficilmente ha solo una canzone preferita come difficilmente ti dirà quale è la più brutta!!

Anonimo ha detto...

Ah scusate ancora ma Sono innocente è un assoluto capolavoro!!!

Unknown ha detto...

avrei potuto scrivere io la tua risposta! condivido ogni parola! grazie, mi hai risparmiato la fatica! 😉

raoul filippi ha detto...

ok, ok, Vasco è assolutamente fuori scala rispetto a quello che c'è in giro
quindi il paragone con gli altri è già vinto in partenza. Quel che volevo fare era un confronto con l'unico antagonista possibile, se stesso.
Non so che dire, ma rispetto agli altri lavori (tolto buoni o cattivi, a mio parere il punto più basso dell'artista) ascoltando Sono Innocente tutto mi appare sconclusionato e i testi li trovo veramente poveri e poco freschi, ma questa naturalmente è solo una mia impressione. Per assurdo, a mio gusto, il brano migliore dell'album è Marta piange ancora che come tutti sanno è un pezzo del Vasco che fu.

-Alma- ha detto...

Conosco superficialmente Vasco, l'ho sempre ammesso. Ma quasi tutto quello che conosco di lui mi sa di banale, e sarà pure un mio limite magari. Essere Rock non significa metterci due chitarre distorte e via, è uno stile di vita, un modo di essere e credo che lui lo abbia perso con gli anni, forse per l'età, non so. Quello che so è che ci sono pezzi come "Gli spari sopra" (che com'è stato giustamente detto è una cover) che mi fanno impazzire e ciofeche come "Ad ogni costo" (cover anche questa) che mi hanno fatto cadere le braccia. Secondo me "Creep" dei Radiohead è un capolavoro e me ne sbatterei alla grande se in Italia non tutti conoscessero il gruppo ma coverizzare una canzone del genere è una scommessa persa fin dall'inizio. E anch'io ebbi la sensazione di Vanz appena la ascoltai, mi sembrò un triste karaoke.

E' sempre interessante leggerti, bravo Vanz :)

Valium ha detto...

Prima, quando eri qui,
Non riuscivo a guardarti negli occhi
Sei come un angelo
La tua pelle mi fa piangere
Volteggi come una piuma
In un mondo meraviglioso

Vorrei essere speciale
Sei così fottutamente speciale
Ma io sono un verme, sono uno strano
Che cavolo ci faccio qui?
Non è un posto per me
Non mi importa se mi fa male
Voglio avere il controllo
Voglio un corpo perfetto
Voglio un'anima perfetta
Voglio che tu ti accorga
Quando non ci sono

Ahahahah!! Questo è il testo del più famoso brano dei Radiohead, il "capolavoro"....posso immaginare gli altri........
La musica è bellissima niente da dire, ma non capisco veramente l'esterofilia di tanti, è così ce n'è migliaia, musicalmente orecchiabili ma con testi allucinanti, dei Queen, dei The Doors ( che io amo), di Bruce The Boss, ecc. ecc......
I testi Italiani sono di ben altro livello tanti, troppi non lo capiranno mai!
Bene, dire che "Gli Spari Sopra" è una cover facendo ironia come se fosse l'unica bella canzone di Vasco mi fa incavolare e non poco. Ma, prendete l'originale, come testo intendo, poi tornate quì......
Tanti si fissano con la musica e basta, ma l'importanza di un testo, di una poesia dove cavolo la mettiamo!? Cosa è che ci fa venire i brividi, cosa ci fa dire: questo l'avrei voluto dire io! Gli slogan poi....da dove escono? I detti, le frasi ad effetto, le frasi d'amore...la carica...
Leggiamo una poesia senza musica! La filosofia senza musica!
No vabbè sto delirando, chiedo scusa a tutti🙏

P.s.: -Alma- ha detto...
Questa frase è molto triste ma vera: " In una "Povera Patria" il non fermarsi alla superficie è per pochi".
Già.

Antonello Vanzelli ha detto...

Boni, state boni :-) Valium, perdonami ma qui non si discute il testo, si discute la cover in se. Una cover deve distaccarsi dall'originale, deve diventare qualcosa d'altro, altrimenti è puro e semplice karaoke fine a se stesso. Noi stiamo dicendo che la versione di Vasco non ha aggiunto nulla all'originale e ahimè su quello c'è poco da dire.

Poi oh, si tratta sempre di gusti personali, è chiaro, ma bisogna anche cercare di essere obiettivi. Poi però spiegatemi come mai la gente pensa che Vasco non faccia più rock da tempo... Sarà perché "Rewind", "Ti prendo e ti porto via" e tante altre sono più pop dance commerciale? ;-)

Valium ha detto...

Vanz Amico, che c'entra il rock ora? Ma Vasco è ben altro!
E questo mi fa capire che sei un po' che non vai ai live...
Canzoni rock recentissime: Vivere o niente, Manifesto futurista, Vivere non è facile, Sei pazza di me, Non sei quella che eri, Lo Vedi, Sono innocente ma.., Duro Incontro...
Ma non si parla di questo, si parla di testi, e non penso di doverti elencare le innumerevoli perle. È un cantautore questo dovrebbe bastare, no?😀

Valium ha detto...

Sono superstizioso, 17 commenti qui in questo post non si possono lasciare...😜
Quindi consumo questo commento dicendo che aspetto con ansia i "10 brani più brutti" di Ligabue, Zucchero, Ramazzotti, Pausini, Jovanotti, Nannini...
P.s.: Oh, una cosa è certa, quando si parla di Vasco i commenti fioccano.............
"Chissà perché"!!!! (cit.) 😏
Ciao Vanz!

-Alma- ha detto...

'Azz Valium, ho avuto pure l'onore di essere stata citata testualmente! Tra l'altro ho dovuto scavare dove l'avevo scritto e il post risale a più di un mese fa, che memoria di ferro che tieni fratè :)
Ebbene, mi spiego. Quel "non fermarsi alla superficie" (che poi era una frase di Vanz che io ho solo ripreso) era riferito, per come l'ho intesa io, a quanto sia un peccato, non capire l'essenza e la profondità di un testo di Battiato e, perdonami eh, ma per me Vasco e Battiato non è che siano proprio la stessa cosa. Sei un pelo fuori strada se metti tutto in un unico calderone.
Sono per la conoscenza a fondo delle cose ma se una cosa non mi incuriosisce non la spulcio e se ne parlo mi pare corretto premettere di non essere un'espertona in materia, come ho fatto. Mi limito a dire la mia sulla base di quello che so/visto/sentito. Inoltre è mia buona abitudine riempire le frasi con "secondo me", "credo", "a mio parere", "per me", ecc ecc. Più limpida di così non potrei essere. Non credo di dovermi flagellare solo perchè non conosco vita, morte e miracoli di Vasco, su di lui mi fermo in superficie perchè per ora tanto mi basta e non mi pare di star peccando :)

Poi...che i testi di lingua inglese non siano il massimo dell'espressione poetica non lo scopriamo oggi, l'italiano è una lingua più forbita, piena di parole meravigliose con cui ci si può sbizzarrire per esprimere pensieri e stati d'animo vari. D'altra parte è o non è la lingua del Sommo Poeta? Ma se valutiamo l'insieme non possiamo certo dire che cantanti e gruppi di lingua inglese non sappiano fare musica, no? Ricordiamoci che il Rock e tanti altri generi ce li hanno insegnati loro.

P.S.: Quasi la metà dei commenti sono tuoi Valium...senza contare quelli anonimi ;)

P.P.S.: E visto che siamo in vena di citazioni:
Valium ha detto...
Ah, scusate, volevo dire un ultima cosa poi mi taccio.


Saluti :)

Valium ha detto...

Quindi siamo d'accordo, "Creep" è una ciofecca qualsiasi, una delle tante che avrebbero potuto scrivere anche i Ricchi e Poveri 😙...avevo capito male io.
Comunque continuo a pensare che voi esterofili abbiate dei pregiudizi e non sapete ciò che vi siete persi, è un peccato.
Cià 😛

-Alma- ha detto...

Ma come, a Vasco è piaciuta talmente tanto "Creep" da farci una cover sputata all'originale e tu dici che è una ciofeca qualsiasi? Lo starai sicuramente "diludendo" :)

Scusate, ma non ho resistito :)

Valium ha detto...

Cara Alma, cerchiamo di non battibeccare tra noi altrimenti qui ci cacciano😊
Ho detto che per me "Creep" non è un capolavoro come lo hai inteso tu, e se questo è un capolavoro, immagino gli altri. Il capolavoro per me deve essere un brano completo a partire dal testo. Vasco ha fatto una cosa oscena, lo sappiamo, non ha aggiunto nulla, ma rimane un brano secondario nella sua carriera, mentre quel "capolavoro" è il top per quel gruppo lì...

Antonello Vanzelli ha detto...

No che non vi caccio, è divertente leggere dei vostri battibecchi, sembrate Sandra e Raimondo ahahahah :-)))

-Alma- ha detto...

Ahahahah, i Sandra e Raimondo del blog :)
Comunque siamo d'accordo Valium, era quello che dicevo nel primo post e cioè che secondo me non è stata una buona mossa da parte di Vasco coverizzare "Creep". Nient'altro :)

Anonimo ha detto...

Ci penso e ci ripenso, ma non riesco a trovare un rocker italiano come Vasco. Tutti a criticare Vasco, per i testi poco profondi. A parte che non sono d'accordo, perche "Sono innocente" mi piace tantissimo, ma non riesco a trovare un album di qualche altro collega del Blasco che possa essere degno di nota. Liga..due maroni enormi ormai! Jovanotti.."sabato" la poteva scrivere anche un bambino di prima elementare! Negramaro..i soliti piangina! Chi? Chi come lui? E non fatemi nomi di gruppi interessanti e impegnati nel sociale! La differenza sta nei tanti anni di carriera i cui album hanno spaziato in tantissimi generi portandolo sempre in cima alle classifiche e non in un album che fa gridare al miracolo musicale che poi rimane una meteora!

Anonimo ha detto...

Sono un fan di Vasco e secondo me il suo ultimo album davvero bello è Nessun periocolo per te. Dopo di che si farebbe prima ad elencare le canzoni che si salvano.

Le mie salvabili:

L'una per te, io no, quanti anni hai, siamo soli, perchè non piangi per me, tu vuoi da me qualcosa, come stai, anymore, il mondo che vorrei, vieni qui, dimmelo te, cosa importa a me, ho fatto un sogno, manifesto futurista, sei pazza di me, vivere o niente, lo vedi e dannate nuvole.

Gessica T. ha detto...

E poi ci sei tu, che attacchi Blackswan ma lo copi ridicolosamente facendo lo stesso commento rivolto però a Ligabue. Se volevi essere al suo livello almeno non criticarlo, hai detto tu "tutto è soggettivo" o sbaglio? ������

Toffee ha detto...

Salve... x me elencare le "salvabili" è impossibile... sono almeno il 90%... di cui un 50% CAPOLAVORI! però ad oggi... dopo l'uscita del cofanetto posso dire qual'è la più brutta in assoluto... "l'amore ai tempi del cellulare"... pessima!

Egizia ha detto...

Ciao a tutti! Concordo in.buona parte con le opinioni di Vanz. "Io ti accontento" soprattutto, non mi è mai piaciuta! E, arrivando ad oggi concordo in pieno con Toffee su "L'amore ai tempi del cellulare"! Non sono nemmeno riuscita ad ascoltarla tutta! Pessima davvero... :-(
Invece riguardo Ad "Ad ogni costo" io non sono così negativa come molti...è vero, il testo rasenta il.banalotto, ma la.sua voce su questo brano mi fa veramente impazzire! Mi fa venire i brividi! La musica è veramente splendida e qui onore al.merito ai Radiohead, gruppo che fino a quel momento avevo solo sentito nominare e che grazie a Vasco ho avuto modo ora di ascoltare :-)
Quindi...sì certo, scivoloni del.nostro Kom ce ne sono...ma per quanto mi riguarda, certamente "perdonabili" rispetto al capolavoro generale della sua produzione!
E poi perché lo amiamo e l'amore vince su tutto! (Perdonate la conclusione romantica! :-P) W Vasco! Ci si vede a Modena Park!!!
Egizia